banner
banner
Pubblicato da staff il 7 febbraio 2014 | Commenti: 12 | Archivio: La Sentenza

Il vero problema di YouTube sono i vlogger che parlano di YouTube?

QDS

Oggi mi hanno linkato un video di Synergo, uno dei componenti di ” Quei Due Sul Server “, dal titolo ” Il vero problema di Youtube – secondo me “.

Vorrei soffermarmi solo ai primi 3 minuti e 40 secondi del video dove Synergo afferma una serie di sciocchezze sui vlogger che parlano di Youtube arrivando a dichiarare che preferirebbe che il suo pubblico boicottasse tali canali.
Ovviamente essendo io un ex-vlogger, e forse uno dei primi che ha introdotto, come argomento di discussione la piattaforma stessa, mi sento in dovere di rispondere punto su punto alle accuse mosse ai vlogger da parte di Synergo, confutando la sua tesi che afferma che il vero problema della community sono i vlogger che parlano di Youtube.

Potrei iniziare dicendo che lo stesso Synergo, nel fare questo video, si comporta come gli stessi vlogger che critica, ovvero parlando di altri che fanno un prodotto su Youtube.
Ma non mi limiterò a questo.

Partiamo dal minuto 0.30, lo youtuber afferma che Youtube dovrebbe essere una piattaforma di intrattenimento, informazione e di condivisione e che per colpa dei vlogger che parlano di Youtube (che da ora in avanti chiamerò VLOGGER YOUTUBE per evitare di ripetermi ) si sta trasformando in una sorta di Novella 2000.
Potrei essere d’accordo con la prima definizione se mi spiegasse perché secondo lui si può fare informazione sul cinema, sulla musica, sulla politica e non sul mondo di Youtube visto che ci sono molti vlogger che fanno informazione youtubica mentre ne vedo pochissimi che fanno gossip.

Il problema di Synergo è quello di non saper la definizione di gossip, tradotto in italiano, pettegolezzo.
Con il termine pettegolezzo s’intende una serie di chiacchiere ritenute inopportune o indiscrete nei confronti di altre persone.

Il pettegolezzo avviene quando due persone comunicano tra di loro dal vero, in un luogo reale, senza l’intermediazione di un mezzo di comunicazione di massa.

Col termine gossip si intende la fuga di notizie indiscrete nei confronti dei VIP e dei personaggi dello spettacolo.
Il gossip può essere inteso come la parte scandalistica della cosiddetta cronaca rosa, che a sua volta è una derivazione della letteratura rosa.

Ora non so se Synergo abbia mai visto un VLOGGER YOUTUBE parlare dell’ultima fidanzata di Michael Righini o dell’ultima fiamma di Andrea Diprè, ma io sinceramente non ho mai visto parlare un VLOGGER YOUTUBE di cose che non siano pubbliche e che non riguardano la vita youtubica del personaggio.

E’ molto più gossiparo il pubblico che spesso si chiede se lo youtuber abbia o meno un lavoro o una vita sociale rispetto ad un VLOGGER YOUTUBE che critica l’azione pubblica di uno youtuber in un video ( per es. ragazzi che si ubriacano per fare delle views su youtube ).

Se criticare un ragazzo che si ubriaca in nome delle visualizzazioni, è gossip, allora è un gossiparo pure chi critica il Movimento 5 stelle nella questione Boldrini o chi parla della probabile candidatura del film ” La Grande Bellezza ” agli Oscar dopo la vittoria ai Golden Globe.

Ma andiamo oltre.

Al minuto 1.22, Synergo afferma che il VLOGGER YOUTUBE non ha alcuna prerogativa artistica e nessun talento.
Potrei essere d’accordo sul concetto di prerogativa artistica ma come i vlogger, metterei pure i gamer ( di cui lui fa parte ) e tutti coloro che non creano contenuti come invece cantanti, musicisti, pittori, comici veri ( non coloro che vivono di 2/3 meme rubate da internet ), scrittori, attori, registi, etc lo sono.
Per quanto riguarda il talento, invece, non mi trova d’accordo.

Saper parlare alla gente ed interessarla, è un talento. Saper comunicare e saper appassionare è un talento.
Yotobi è un talento, nonostante artisticamente non sia un attore e nemmeno un comico, ma è riuscito ad appassionare molte persone a film squallidi.

Dario Moccia è un talento, nonostante artisticamente non sia un fumettista o un disegnatore, ma è riuscito ad appassionare molte persone a fumetti e ad anime.
Io sono un talento, nonostante artisticamente non sia un videomaker, perché sono riuscito ad appassionare molte persone al mondo di Youtube.

Lo stesso gamer può essere un talento, nonostante fondamentalmente giochi ai videogiochi e basta, se riesce ad appassionare molte persone al suo prodotto.
Uno può essere un talento se realizza un dipinto, un altro può essere un talento se è un mago del marketing.

Ad 1.35, Synergo afferma che un VLOGGER YOUTUBE cerca di vivere di luce riflessa di un canale più popolare.
Quello che afferma Synergo è semplicemente marketing.

Lo stesso marketing del gamer che tratta l’ultimo videogioco in uscita o del recensore che tratta del film del momento.
Lo stesso marketing della make-up artist che fa trucchi per Halloween nell’ultima settimana di Ottobre.

Lo stesso marketing di BreakingItaly che parla della notizia del giorno e quindi facilmente ricercabile dalle persone attraverso Google e Youtube e lo stesso marketing di Willwoosh che interpreta l’ultimo film della saga di Twilight.
E’ normale che chi parla di Youtube, parla di youtuber più popolari poiché l’interesse è maggiore rispetto a quelli meno conosciuti.

Nonostante io conosca il marketing di Youtube, come VLOGGER YOUTUBE, ho cercato di non esserne completamente schiavo, trattando anche tematiche che riguardavano canali sconosciuti ( es. un bambino che uccide i suoi criceti per far views su Youtube o un ragazzo che compra views e iscritti attraverso sistemi illegali per poter diventare famoso ).

Ad 1.59 Synergo invita chi vuole sentire parlare di altri canali ad andare direttamente a guardare il canale e a non ascoltare certi CIALTRONI.
A parte l’offesa, vorrei ricordare che potrebbe invitare il suo pubblico ad andare direttamente al cinema a guardare il film e a non ascoltare Yotobi che critica “Fuga di Cervelli” oppure potrebbe invitare il suo pubblico a comprarsi il videogioco e giocare senza perdere tempo a guardare lui e gli altri gamer che, come lui afferma” su Youtube il parere degli altri è legato a degli interessi“, hanno il solo scopo di intrattenervi per diventare popolari e potervi pubblicizzare questo o quell’altro videogioco trasformando il prodotto in una televendita come avviene in televisione.

Concludendo, mi sento di affermare che probabilmente non tutti i VLOGGER YOUTUBE sono persone che s’informano e che dicono la verità, ma Synergo commette un grave errore nel suo video: non fa i nomi e butta tutti in mezzo!

Un VLOGGER YOUTUBE ha qualcosa che purtroppo molti youtuber non hanno: il coraggio.

Il coraggio delle proprie affermazioni, il coraggio di affermare ciò che realmente pensa facendo nomi senza aver paura del pubblico fanatico o della reazione dello youtuber di cui si parla.

Il coraggio di portare avanti battaglie come quella contro la raccomandazione su youtube, specchio della raccomandazione all’italiana, dove il MI PIACE lo do all’amico o all’azienda che mi paga e non se effettivamente mi piace quel video.
Il coraggio di portare avanti le proprie idee senza aver la paura di esser esclusi da altri youtuber.

E questo coraggio è quello che ci rende liberi di poter dire quello che pensiamo ed è quello che mi ha permesso di esser chiamato su questo sito per poter analizzare o criticare qualsiasi personaggio del web avendo totalmente carta bianca.

Da ex-vlogger (Roberto Bonetti), posso assicurarti che affermare che i VLOGGER YOUTUBE trasformano Youtube nella TV è un’assurdità perché essi hanno una libertà che in TV se la scordano!

Trovo, invece, che siano gli youtuber che acquisiscano popolarità per poi diventare testimonial di prodotti di consumo (videogiochi, trucchi, telefoni),o che trasformino i propri format youtubici in televendite nascoste a rendere Youtube simile alla TV.

TALLIO NETTO

 

condividi articolo

Commenti (12)

  1. beh ognuno ha le sue opinoni comunque neanchio ho aprezzato questo video ,era troppo diciamo di parte ,beh tutti hanno i loro difetti

  2. troppo facile generalizzare e mettere tutti nello stesso sacco. bravo sensei. spero Synergo si ravveda sulla questione!

  3. Fare di tutta l’erba un fascio è ovviamente sbagliato, c’è modo e modo di fare il vlogger. Ma per quanto riguarda gli youtubers piccoli che piagnucolano perchè non fanno views e “mi piace” ha detto delle cose sacrosante. Se uno fa video da anni ma non fa numeri è da dementi puntare il dito contro gli youtubers “grossi”. Sarebbe come se io che ho un gruppo metal, se non riuscissi a combinare nulla, scaricassi tutta la colpa dei miei insuccessi sui Metallica o su gli Iron Maiden “perchè non hanno messo il “mi piace” sulla mia pagina fb”. Se non ottengono risultati che si facciano due domande invece che perdere tempo a cercare il capro espiatorio.

  4. Non sono d’accordo con le raccomandazioni. Ma non sono d’accordo anche con chi rosica per le views. Fate video per il piacere di farlo, se voi fate video parlando di video che parlano di altri video è normale che non vi si incula nessuno e non siete talenti, perchè alla fine siete come le vecchie che spettegolano nei paesini. Lo sanno fare tutti.

    1. Tutti sanno fare tutto…parlare di film, di videogiochi, di youtube, di politica..quindi fallo e vediamo come ne parli, se hai un seguito etc..
      Io mi godo articoli come questi

      http://www.lastampa.it/2014/02/07/tecnologia/giro-di-vite-di-youtube-contro-le-false-visualizzazioni-82H5A9MquWIKIBdnISe8XI/pagina.html

      1. Infatti ho un canale in cui parlo di qualcosa ma di certo non rosico se c’è un “Francesco Sole” che ha più views di me, o altri youtuber che in giro di pochi mesi hanno fatto il botto. Ti sarò sincero, a me il fatto delle raccomandazioni non garba. Con questo sono d’accordo con te. Ma dico, perchè fare una polemica inutile e sterile quando youtube ci ha dato la dimostrazione di come il lavoro duro e fatto con passione viene ricompensato? Ragazzi non è vero che tutti sanno parlare di tutto anche con questo sono d’accordo con te, però cavolo se siete bravi, se piacete al pubblico, e sopratutto se fate video senza un tornaconto vi divertite e venite ben visti dalla rete! Non è che denigrando video di raccomandati avete fatto spazio in più e automaticamente siete diventati bravissimi. La “gavetta” è la cosa più bella del mondo perchè ci si sente innanzitutto con se stessi soddisfatti!!

        Poi è normale che ognuno di noi si fa un pensiero di un determinato youtuber ed esprime il proprio parere, però si è arrivati all’esagerazione più totale. Sono più i vlogger che parlano di youtube, che le persone che fanno youtube, che ti intrattengono, che ti fanno incazzare o ti fanno sorridere. Quello che voglio dire è criticate di meno e fate di più. Come tu dici tutti sanno criticare ma pochi sanno fare. Comunque non voglio alzare nessuna polemica eh! Mi piace questo confronto amichevole :D

  5. Il suo problema è stato generalizzare cmq che ne pensi del resto del video io sono d’accordo ?

  6. Bellissimo articolo, argomentato in maniera ineccepibile, come raramente si riesce a vedere su youtube: complimenti!

  7. blackopspeppequellodiyoutube
    09 febbraio 2014 - ore 15:55

    Torna in video,Bonetti,perchè hai chiuso tutti i tuoi canali??

  8. Avrai anche tutte le ragioni del mondo ma un’altro va scritto senza apostrofo..

  9. Bravissimo Bonetti!!!!

  10. Datemi tempo, devo leggerlo due volte mi sa. Tutti ad elogiare…solo a me sembra un po’ esagerato? Sembra che su youtube non si possa più dire nulla. Bonetti più che “coraggio” direi “presunzione” nel pensare che il proprio punto di vista e/o la propria interpretazione siano le uniche esatte. Ognuno è libero di dire ciò che vuole, ma se per ogni cosa bisogna tirar su un casino un problema effettivamente c’è.