banner
banner
Pubblicato da staff il 27 gennaio 2014 | Commenti: 10 | Archivio: La Sentenza

Fuga di cervelli: le miniere d’oro possono andare in fumo

001
Fuga di cervelli “, il film remake di Paolo Ruffini, è stato analizzato e criticato da parecchie Web Star.
Recentemente c’è stato un bel ” botta e risposta ” sui vari social network tra i protagonisti del film e i critici.
Da un lato, c’è Paolo Ruffini e i Panpers che difendono a spada tratta il loro lavoro, e dall’altro diversi youtuber, per esempio Yotobi e Boban Pesov, che hanno massacrato senza mezzi termini l’opera del comico toscano.
Ruffini ha dichiarato tramite Facebook che il suo film ha comunque incassato molto al botteghino e che è stato molto apprezzato da una parte del pubblico.
Il film ha sicuramente riscosso un gran successo dal punto di vista del marketing.
Puntare su due youtuber, soprattutto Frank Matano, molto popolari e con un pubblico formato di ragazzi molto giovani, è stata la carta vincente del successo al botteghino.
La campagna marketing basata sulla battuta ” 8 cosa? Ottimishmo “, che ancora mi chiedo come possa far ridere, ha fidelizzato il pubblico di Matano e Scilla al film, invogliandolo a correre nelle sale per vedere i loro beniamini del Tubo.
Quindi più che un successo del film, parlerei di un successo di marketing.
A livello qualitativo non mi esprimo, non essendo un critico cinematografico, ma sinceramente sentire nei primi dieci minuti per ben tre volte la battuta ” Sto Cazzo “, mi fa comprendere la totale incapacità di ricercare battute nuove e curate, elemento che dovrebbe essere l’essenza di un film comico.
Il fatto che orde di ragazzi accorrano al cinema per vedere i loro youtuber preferiti, non significa nulla se non dal punto di vista economico.
Per chi conosce Youtube, sa perfettamente che Matano e Scilla potrebbero tranquillamente stare in silenzio ed avere sempre un feedback positivo da parte del loro pubblico e per dimostrarlo basta guardare i video imbarazzanti dove giocano a The Sims o dove tentano d’insegnare ai ragazzini come soffocarsi con la ” Chubby Bunny Challenge “.
Il successo di quei video , in termini di numero di visualizzazioni e di feedback positivi, equivale ad un successo del video?
Probabilmente si, se il metro di giudizio è quello di ragazzi e ragazze a cui basta vedere due persone che ridono davanti ad un videogioco semplicemente perché sono popolari.
Ma se quello è il metro di giudizio, riteniamo di successo pure un video di Andrea Diprè dove intervista il disadattato di turno.
Si tende a dimenticare che la popolarità è un elemento fondamentale nella nostra società.
Campagne di beneficenza aumentano i loro introiti se il personaggio popolare presiede all’evento, aziende di oggetti di consumo triplicano le vendite se la celebrità li usa e li mostra.
Frank Matano è uno dei Re Mida dei Social Network : tutto ciò che fa, si trasforma in oro in termini di visualizzazioni/audience.
Il problema è che non tutto ciò che fa, anzi quasi nulla, è oro!
E’ imbarazzante, per esempio, che abbia il più grande canale Youtube di videogiochi in Italia, nonostante non ci azzecchi nulla con quel mondo.
Ed è questo il principale problema di Ruffini.
Sapeva di avere due ” cavalli vincenti ” e non si è preoccupato di curare il prodotto.
Risultato? Cinema pieni di ragazzi, fan di Matano e Scilla, poco interessati al film e molto interessati a idealizzare il proprio beniamino.
Se questo si chiama successo del prodotto, l’ex pornostar Cicciolina è ancora provvista di imene.
Un consiglio : cercate di lavorare sul prodotto per non bruciare miniere d’oro semplicemente perché il pubblico delle Web Star non è sufficientemente critico nei confronti dei loro idoli e si accontenta di mitizzarli.
” Fuga di cervelli ” è l’ennesimo prodotto dell’anti-comicità introdotta da ” I Soliti Idioti ” con battute che non farebbero ridere nemmeno se a recitarle ci fossero i più grandi comici del passato, da Villaggio a Totò.
 
TALLIO NETTO
condividi articolo

Commenti (10)

  1. Io non sono affatto d’accordo con quello che dite, a me è piaciuto il film e prima di vderlo non sapevo neanche che fosse Frank, Gu o i Panpers. Non potete dire che non avete riso nemmeno una volta perchè sono cert che li criticate perchè va “di moda” e a me questo non piace. Con qusto non voglio offendere nessuno ho detto la mia.

    1. Ha me ha fatto caa,sinceramente la penso come bonetti e sopratutto se dici così credo che tu non sappia distinguere il sorridere dal ridere ,perché io non ho riso nemmeno una volta al massimo ho sorriso anche se raramente

      1. Tallio Netto ed Edoardo condivido pienamente.Però c’è da ammettere che almeno qualche cosa ha fatto ridere.Ma è vero che questo film,è una vergogna per il cinema italiano.

      2. Che esagerazione! Adesso “rovinare il cinema italiano” mi sembra proprio esagerato! È un film, se non vi piace dimenticatelo! Tanto ormai non è piú nemmeno al cinema…

        1. No, non fa ridere. Dal punto di vista qualitativo è scarso, manca praticamente di tutto. Le battute poi sono davvero pessime, così tanto ripetitive che sembrano davvero prese dai Soliti Idioti. Suvvia volete davvero dirmi che “Sto Cazzo”, “8imismo” e le scene, pessime, di perquisizione anale e necrofilia vi han fatto ridere? Se questo film è piaciuto è per lo stesso motivo per cui alla maggior parte del pubblico piacciono i Cine-panettoni: ignoranza.

    2. Potresti scrivere dove e quando ti ha fatto ridere? Perché anche se i gusti sono gusti, qui siamo ai livelli di un cinepanettone

    3. frank, gu o i panpers???? da come hai risposto hai dimostrato di conoscerli

  2. Un altro atricolo che riprende tutto ciò che già si è detto su ‘sto film!
    “Fuga Di Cervelli” sta facendo la fine di Berlusconi! E’ palesemente una ginocchiata sulle gengive del cinema italiano, ma cerchiamo di andare oltre! Superiamo sta cosa! Dimentichiamoci della figura di merda di Ruffini e Co. e andiamo avanti!

  3. C’è da dire che ormai in quattro giorni avete postato solo notizie gia trite ritrite che parlano solo di cose per attirare le persone, il soto sul marketing gira ma vedremmo mai un articolo interessante e non attiravisite?

    1. Certo, stiamo migliorando il sito e cercheremo di creare contenuti sempre nuovi.